PIATTI UNICI

Riso selvatico con tartare di salmone piccante

Il riso selvatico o wild rise proviene dal Nord America, dove fu scoperto dai nativi indiani che lo raccoglievano da una pianta acquatica, la zizania.

Chiamato anche Canadian rice o water oat, il riso selvaggio non è propriamente un riso, anche se gli somiglia parecchio sia per qualità fisiche che organolettiche.

 

riso_selvaggio.jpg
Riso selvatico o wild rice. Di origini nordamericane, è noto anche come Canadian rice o water oat.

Caratterizzato da un colore molto scuro, non contiene glutine ed è molto ricco di proteine, calcio, magnesio, potassio, zinco e fosforo.

Necessita di una lunga cottura (45/50 minuti) ed è molto gustoso in insalata o in abbinamento a pesce e verdura.

Noi l’abbiamo abbinato a una tartare di salmone, creando un piatto unico saporito e fresco, ideale per l’estate.

La ricetta è facilissima: dopo aver lessato il riso selvatico, l’abbiamo scolato e lasciato raffreddare.

cipolla_rossa_zenzero_peperoncino.jpg
Cipolla rossa di Tropea, radice di zenzero e peperoncino fresco piccante.

Abbiamo poi aggiunto una tartare di salmone crudo, qualche pezzettino di zenzero fresco tagliato a fiammifero, fini rondelle di cipolla rossa di Tropeapeperoncino fresco e prezzemolo.

Abbiamo condito con un filo d’olio extravergine d’oliva e qualche goccia di tabasco.

riso_selvatico_e_tartare_di_salmone.jpg
Ecco il nostro piatto unico naturalmente glutenfree: tartare di salmone piccante con riso selvatico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...