CONSIGLI

Celiachia e intolleranza al glutine: 10 cose da sapere e qualche consiglio utile

 

Quando si scopre di essere celiaci o intolleranti al glutine è fondamentale escludere questa proteina dalla propria dieta.

Prima di vedere alcune regole fondamentali e condividere con voi qualche consiglio utile, facciamo però un pò di chiarezza.

Innanzitutto bisogna sapere che celiachia ed intolleranza al glutine non sono la stessa cosa.

La celiachia non è un’allergia ma una pataolgia, essendo una malattia autoimmune in cui gli anticorpi distruggono le pareti di una parte dell’intestino, il duodeno, e può manifestarsi in individui di tutte le età geneticamente predisposti.
Non è possibile stabilire con certezza l’ereditarierà della celiachia: si può infatti averne il gene, senza però svilupparne la malattia.

L’intolleranza al glutine è invece una condizione che può essere anche transitoria e può risolversi dopo un periodo di alimentazione senza glutine.

I sintomi principali di entrambe possono essere dolore e gonfiore addominale, difficoltà digestive, diarrea, deficit della crescita, anemia, infertilità e dermatite.

Per questa ragione è fondamentale affidarsi al medico per una corretta diagnosi, il cui protocollo prevede sia le analisi del sangue che altri accertamenti più approfonditi, come ad esempio la gastroscopia.

Seguire con attenzione una dieta priva di glutine è fondamentale per chi soffre di celiachia, poiché l’ingestione di cibi anche soltanto contaminati può causare spiacevoli conseguenze.
Ecco allora alcune cose che è bene sapere quando si devono rivedere le proprie abitudini ed iniziare una nuova vita glutenfree senza dover necessariamente cadere nello sconforto.

  1. Evitare l’acquisto ed il consumo di prodotti di cui non si conosce con esattezza la composizione e scegliere prodotti senza glutine inseriti nel prontuario (consultabile anche online) dei prodotti in commercio pubblicato dall’AIC – Associazione Italiana Celiachia e prodotti glutenfree preparati da aziende autorizzate dal Ministero della Salute.
    Ricordiamo che tutti i prodotti senza glutine certificati sono contrassegnati con il marchio della spiga sbarrata, di forma tonda e di colore rosso su campo bianco.
  2. In cucina utilizzare solo ingredienti sicuri, privilegiando tutti gli alimenti naturalmente senza glutine (come ad esempio verdura, frutta, carne, pesce, uova, latte, yogurt, miele, riso, mais, grano saraceno, manioca, miglio e quinoa).
  3. Escludere la farina di grano duro, tenero ed integrale, l’orzo, il farro, la segale, il kamut e alcuni tipi di avena.
  4. Prestare attenzione alle contaminazioni, usando pentole, mestoli ed utensili dedicati e che non vengano impiegati anche per cucinare altri alimenti che contengono glutine. Prima dell’uso, lavare quindi molto bene tutti gli attrezzi da cucina se precedentemente utilizzati nella preparazione di pietanze contenenti glutine.
  5. Sempre per evitare possibili contaminazioni, conservare gli alimenti senza glutine in una zona della dispensa ad essi riservata; lavare bene le mani dopo aver preparato pietanze con farine comuni ed assicurarsi che su piani di lavoro, teglie, piastre o griglie non vi siano briciole o tracce di farina.
  6. Assicurarsi che l’acqua per la cottura della pasta (ma anche l’olio delle fritture) non entri in contatto con alimenti contenenti glutine.
  7. Se la ricetta che state preparando prevede l’infarinatura o la panatura di alcuni cibi, utilizzate esclusivamente farine o pane grattugiato senza glutine. Lo stesso consiglio vale nel caso dobbiate addensare salse o sughi.
  8. Non utilizzare la stessa caffettiera con cui si è preparato il caffè d’orzo.
  9. Non rinunciare al pane, alla pasta ed alla pizza…ovviamente senza glutine! Siamo italiani e questi alimenti non devono mancare dalle nostre tavole, tanto più che oggi è possibile trovare in commercio ottimi prodotti glutenfree in grado di soddisfare i palati più esigenti. Inoltre, con un pò di esperienza ed i giusti consigli è possibile impastare e sfornare in casa pane, pizze e focacce oltre che preparare dell’ottima pasta fresca o degli gnocchi.
  10. Prestare attenzione anche alle bevande. Nettari e succhi di frutta possono contenere glutine: meglio controllare sempre l’etichetta o consultare il prontuario AIC. Idem per le bibite cosiddette light, che possono contenerne sotto forma di additivi. La birra normalmente contiene quantitativi di glutine superiori al limite dei 20 ppm e non sarebbe quindi indicata per i celiaci. Tuttavia esistono in commercio anche birre appositamente formulate per i celiaci, con malti di cereali naturalmente privi di glutine, come riso o miglio. Inoltre esistono anche birre tradizionali garantite glutenfree. I distillati puri come il cognac, il gin, la grappa, il rum e la vodka sono permessi. Attenzione invece a quelli aromatizzati, che invece devono riportare la dicitura “senza glutine”. Nessun problema invece per il vino.
Il mais è un cereale naturalmente senza glutine e per questo adatto all'alimentazione dei celiaci.
Si può stare bene anche senza glutine, privilegiando il consumo di alimenti e cereali naturalmente glutenfree come, ad esempio, il mais.

Concludendo: se l’alimentazione senza glutine è l’unica cura, fondamentale, per la salute del celiaco, dedichiamole dunque la giusta attenzione.

In fondo, i celiaci non devono prendere farmaci, ma soltanto mangiare bene.

Non dimentichiamo poi una cosa altrettanto importante e cioè che gusto e salute non devono assolutamente essere in contraddizione tra loro .

Noi siamo da sempre convinti che mangiare sia prima di tutto un piacere, anche senza glutine.

Vivere glutenfree può essere quindi anche un’opportunità per riscoprire il piacere di cucinare, privilegiando la qualità e scegliendo consapevolmente gli ingredienti, sperimentando e provando magari anche alcune delle nostre ricette.

Riscopriamo insieme il piacere di cucinare e mangiare bene anche senza glutine.
Tutti chef con le ricette de La Cucina Glutenfree!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...